topi-napoli-ecosistem

Come accorgersi di avere topi in casa!

Un segnale che contraddistingue la presenza di topi in casa, oltre rumori di graffi nelle pareti è la presenza di piccolissimi escrementi, infatti i roditori rilasciano dai 55 agli 80 escrementi ogni giorno, nelle zone che visitano spesso.
Bisogna sapere che questi roditori preferiscono luoghi in cui si sentano al sicuro e preferibilmente al buio, come fessure o cassetti e persino dietro la cucina, dove tra l’altro potrebbero trovare del cibo caduto accidentalmente; molto spesso si nascondono in cantine, sgabuzzini o mansarde.
Oltre agli escrementi si possono scoprire tracce di questi piccoli roditori cospargendo di talco o della farina il pavimento e la zona in cui l’animale potrebbe transitare, e, guardando le impronte che lasciano, si può comprendere se sono topi o ratti. Se le impronte sono grandi e distanziate tra loro siamo di fronte alla presenza di un ratto, mentre se sono piccole e ravvicinata allora è un topo.

Quindi, se siamo in presenza di questo problema, la derattizzazione degli ambienti è una pratica essenziale e bisogna agire il più presto possibile.
I topi possono causare danni alle pareti, all’arredamento o addirittura a cavi elettrici!
Ma oltre a questi danni materiali bisogna tenere conto anche dei danni per la salute, questi roditori diffondono la Salmonella, Peste, Leptospirosi, Tifo murino e persino il Colera.
Per questo motivo, se hai anche solo il sospetto di avere topi in casa, chiama noi della ECOSISTEM, faremo dei sopralluoghi e se troveremo la presenza di roditori procederemo con una derattizzazione completa, con strumenti e sostanze a norma di legge, metteremo al sicuro la tua casa e la tua famiglia con professionali trappole per topi e trappole per ratti all’avanguardia.
Non rischiare e chiama solo professionisti del settore!

Come accorgersi di avere topi in casa!
4.5 (90%) 2 votes

deblattizzazione-blatte-ecosistem-napoli

COME DEBELLARE IL FASTIDIOSO PROBLEMA DELLE BLATTE

Le blatte ? I piu’ fastidiosi (insetti) che si trovano oggi nella tua città, dal colore marrone scuro, o nero, spesso portatori di germi ed infezioni.
Possiamo trovarle ovunque ed in qualsiasi periodo dell’anno, dall’inverno all’estate, ed in particolar modo negli ambienti dove non padroneggia una corretta pulizia, che siano case, negozi, o uffici, non conta, il nostro problema è quello di evitare tutto ciò con una perfetta deblattizzazione.

ECCO COME ELIMINARE LE BLATTE
Questi bruttissimi animali (blatte o scarafaggi), vengono principalmente notate quando a farle da padrone è la quantità.
Le blatte appartengono ad un ordine di insetti che depone le uova prima di riprodursi, fino a quando non si schiudono.
Il ciclo di sviluppo è piuttosto lento e si svolge in un intervallo di alcuni mesi o, addirittura, di alcuni anni, secondo la specie e le condizioni ambientali. Uno dei motivi per cui bisogna effettuare la deblattizzazione di quest’ultime e proprio questo, in quanto nel loro percorso di crescita portano germi ed infezioni, trovandosi a vivere in posti assurdi come ad esempio:

– Pattumiere
– All’interno di feci o urine
– In latrine pubbliche
– Fogne
– Discariche

Per difendersi dagli scarafaggi, dobbiamo effettuare alcuni passaggi di notevolissima importanza, come la “Prevenzione, la pulizia, ed il trattamento con esche”.
Solo con questi accorgimenti possiamo far fronte ad una deblattizzazione completa.
La deblattizzazione è l’intervento curativo più drastico e consiste nell’ irrorazione per mezzo di pompe a precompressione, atomizzatori, insetticidi diluiti in acqua o pronto all’uso, o posizionando Gel insetticida oppure fumigazione.
Di solito un intervento di deblattizzazione, si effettua in più volte in quanto non basta solo rimuovere le stesse blatte, ma anche le minuscole uova da loro depositate per far si che non si schiudano, e diano vita a delle vere e proprie colonie di scarafaggi, che dopo sarebbero veramente molto complicati da sconfiggere.

Spesso però la pulizia, e la prevenzione, sono armi che non bastano, per questo motivo sarebbe il caso di affidarsi ad esperti, che con la loro esperienza, possano dare manforte a questo problema.
Molte imprese specializzate che si trovano in giro dicono di aiutare a debellare completamente il problema, ma fatto sta, che non lo risolvono mai dalla radice.
Con questo articolo non vogliamo screditare colleghi, ma noi vi invitiamo pienamente di metterci alla prova, anche per un solo intervento di deblattizzazione.
NON AFFIDARTI AL CASO AFFIDATI AD ECOSISTEM !!!

Vota

cimici-da-letto

Cimici dei letti

La cimice dei letti, e’ un parassita fastidiosissimo, che puo’ essere prevenuto con un po di impegno e competenza in materia…
La cimice dei letti si sta diffondendo tantissimo negli ultimi anni, la sua enorme espansione infatti non riguarda soltanto le nostre camere da letto, ma anche: bar, cinema, teatri e mezzi pubblici.

Ma come ed in che modo ci accorgiamo di avere questi parassiti in casa oppure nei nostri letti ?
Spesso potremmo non accorgerci di avere le cimici, in quanto sono degli esseri davvero minuscoli che si infestano in posti bui, e soprattutto inpensabili.
Per quanto riguarda le dimensioni, le cimici neonate misurano all’incirca 1 mm, e sono bianche quasi trasparenti: per questo sono difficili da vedere.

Man mano che le cimici iniziano ad insediarsi, iniziano anche a crescere, assumendo dimensioni che vanno dai 7mm al centimetro, ed iniziano anche a scurirsi avendo un colore piu’ ambrato, e quindi piu’ semplice da riconoscerle.

Il problema e’ che quando rassettiamo il nostro letto, difficilmente ci capita di dare uno sguardo dietro alla spalliera, oppure su una doga in legno, sembrera’ strana come cosa, ma i punti piu’ impensabili sono quelli piu diffusi per l’annidamento delle cimici.

Ma quali sono gli indizi che ci possono far venire solo il dubbio
di un’infestazione di cimici dei letti:

– Bolle sul corpo sulle parti che abbiamo scoperte durante la notte.
– Macchioline e strisciate di sangue che potremmo trovare sulle lenzuola.

Ci potrebbe anche capitare di avere qualche puntura da parte di una cimice dei letti simile ad i “ponfi”, che di solito per noi sono insignificanti come un comunissimo “morso di zanzara”, spesso non accade nulla tranne che un leggero rossore, ma poi ovviamente ogni caso e’ diverso a se, ma se proprio vogliamo stare realmente tranquilli, possiamo rassicurarvi dicendovi che le cimici dei letti, per quanto si sappia non sono infettive !

Contrariamente a quanto si dice, la presenza delle cimici dei letti non è legata a carenze igienico-sanitarie. Naturalmente, un buon metodo di prevenzione è quello di mantenere gli ambienti il più possibile puliti e non occupati da un arredo eccesivo.
Gli interventi per la loro rimozione sono quelli normalmente conosciuti, come ad esempio:

– Dopo un viaggio non entrare mai i bagagli subito in casa ma scuoterli attentamente all’esterno.

– Lavare per bene e con acqua bollente gingilli vari che abbiamo in casa.

– Non introdurre in casa oggetti rimasti in soffitta per anni, ma anzi pulirli prima accuratamente.

Ma spesso i rimedi fai-da-te, per la rimozione delle cimici da letto non bastano, anzi potremmo addirittura peggiorare la situazione…

A tal proposito avrai di sicuro bisogno di strumenti all’avanguardia, e prodotti specifici che solo i professionisti del settore conoscono, a darti un forte aiuto ci siamo noi di ECOSISTEM, la nostra impresa e’ specializzata in operazioni di questo genere e vanta nel suo organico di professionisti, addestrati a far fronte a problemi di:

Derattizzazione, deblatizzazione, disinfezione, e disinfestazione.

Vota

Help-My-Cat-Has-Fleas

DISINFESTAZIONE PULCI E ZECCHE

Che tu possa abitare in campagna, oppure in posti dove maggiormente si annidano piccoli insetti, come pulci e zecche, avrai di sicuro bisogno di una buona disinfestazione.
Di solito l’infestazione di pulci o zecche non e’ sempre rilevabile, in quanto si ha a che fare con animaletti piccolissimi che si annidano nei posti piu’ impensabili.
Ma come facciamo ad accorgerci di un eventuale infestamento di pulci o zecche ?
Se abbiamo questo dubbio, passiamo subito al dunque andando a guardare se ci sono larve, o piccoli (ovuli), all’interno o all’esterno delle zone, che abbiamo pensato siano infestate, se cosi fosse iniziamo a provare vari metodi per la loro rimozione…
Il controllo e la disinfestazione dalle pulci si basa su alcune azioni che devono essere seguite. Molto importante è la pulizia con aspirapolveri degli ambienti più favorevoli al loro sviluppo, oltre all’ausilio di vari prodotti specializzati per le disinfestazioni.
Da non sottovalutare, la presenza dei nostri amici a quattro zampe, che magari anche se per noi pulitissimi, potrebbero essere stati in contatto con altri loro simili, cosi da essere “infestati” ovviamente senza volerlo.
Il periodo principalmente interessato all’infestamento di pulci e zecche, e’ quello che va dalla primavera fino all’inizio dell’estate, e molto spesso i soliti rimedi tradizionali che usiamo non debellano in maniera totale il problema, a tal proposito avrai bisogno di mani piu’ esperte…
La nostra impresa di DISINFESTAZIONE di napoli e benevento, ECOSISTEM, e’ sempre pronta a soddisfare tutte le esigenze dei nostri clienti, anche quelli piu’ esigenti, fornendo come sempre professionalita’, e soprattutto accuratezza in tutti i lavori da noi svolti.
Parole come “professionalita’ ed accuratezza” anche per una semplice bonifica, potrebbero sembrare “frasi fatte”, ma il nostro consiglio e’ quello di metterci alla prova, per capire la reale differenza rispetto ad altri.
Questi sono solo alcuni dei tanti motivi per cui la nostra impresa, e’ ancora oggi una delle piu’ rinomate in tutto il territorio campano, che operano ancora oggi con celerita’, ed economicita’ anche per un semplice lavoro di disinfestazione di pulci, zecche, e parassiti.

Vota

allontanamento-volatili-napoli-ecosistem

COME ALLONTANARE I COLOMBI DEFINITIVAMENTE

I colombi si adattano perfettamente agli ambienti umani, le nostre case, i giardini, le terrazze ed i balconi possono diventare il rifugio perfetto per questi volatili. Anche se condividiamo lo stesso habitat, il rapporto tra uomo e colombo può essere tutt’altro che amichevole. I colombi possono essere gradevoli da guardare, possono intrattenere bambini ed anziani, ma sono molto fastidiosi ed i loro escrementi contenendo acido urico ( sostanza chimica che ha un’azione corrosiva nel tempo) portano a danneggiare gli edifici e diffondere malattie sia agli esseri umani sia agli altri animali.

La Ecosistem di Napoli combatte l’allontanamento dei volatili tramite dissuasori meccanici e tramite falchi.

I sistemi di allontanamento dei volativi di tipo meccanico, più comunemente chiamati dissuasori, sono tra i dispositivi più semplici, versatili e affidabili e costituiscono un eccellente deterrente all’intrusione dei volatili nelle aree protette. Inoltre si possono installare con facilità lungo la maggior parte delle usuali superfici di appoggio o passaggio degli uccelli. Vari esempi di dissuasori meccanici utilizzati da Ecosistem possono essere: Dissuasore a spillo, Sistema Birdwire, Sistema con rete in polietilene e Sistema con barre elettrificate.

Un’alternativa valida all’installazione di dissuasori per l’allontanamento dei volatili, è la falconeria. Questa pratica consiste nell’allevamento di rapaci per la caccia, tecnica utilizzata prevalentemente per aree aperte in quanto si riesce a tenere lontani i piccioni. Il falco appositamente addestrato a non agire in modo cruento, si limiterà ad allontanare i piccioni volando nei paraggi della zona infestata. In questo modo il volatile considererà il luogo occupato come una zona pericolosa quindi, per evitare il predatore, eviterà di ritornare.

Vota

processionaria del pino ecosistem napoli

Combatti la processionaria del pino prima della Primavera

A vederli sembrano dei simpatici millepiedi in fila indiana formando una sorta di “processione” da cui prende il nome ma sorvolando l’apparenza questi insetti sono molto pericolosi per gli uomini e per gli animali, se toccati possono provocare dermatiti, congiuntiviti, reazioni allergiche ed in alcuni casi shock anafilattico.
La comparsa della processionaria del pino di solito si presenta in primavera, nei primi giorni di Marzo escono dai loro nidi ed iniziano a nutrirsi delle foglie, verso Maggio iniziano a scendere dalle piante lungo il tronco per interrarsi a qualche centimetro di profondità fino a diventare crisalidi.
Ecosistem combatte la processionaria del pino oggi, in quanto essendo ancora allo stato larvale è un pericolo per uomini ed animali oltre che per gli alberi che le ospitano.
La processionaria del pino è composta da tanti peli urticanti che se sfiorati rilasciano nell’aria in forma di difesa; questi peli contengono istamina, una sostanza molto velenosa, che a contatto con il corpo viene immediatamente iniettata provocando reazioni cutanee, alle mucose, agli occhi e alle vie respiratorie.
La lotta alla processionaria del pino è resa obbligatoria per legge da parte delle varie amministrazioni pubbliche.

Combatti la processionaria del pino prima della Primavera
4 (80%) 9 votes

Insetticidi Domestici

Si tratta di un insetticida naturale spray da poter usare come repellente naturale contro un gran numero di insetti e parassiti. Per la preparazione dovrete frullare una testa di aglio con chiodi di garofano diluendo con due tazze di acqua. Frullate fino a ottenere un composto molto fine. Lasciate riposare l’intruglio per un giorno e poi diluite ancora ma questa volta in circa 3 litri d’acqua. Avrete così ottenuto un insetticida naturale spray da irrorare direttamente sulle foglie e alla base della pianta.

Per saperne di più

blatte-disinfestazione-ecosistem.info

LE BLATTE

Con l’arrivo dell’estate e in autunno, all’accensione del riscaldamento, non è difficile trovare blatte o scarafaggi in giro per la casa. Data la pericolosità dei batteri che questi insetti tasportano, è bene prevenire il problema. E’ bene, quindi, procedere con regolarità all’abituale intervento di disinfezione condominiale eseguito da personale specializzato. Bisogna sempre controllare che vengano rispettati i tempi e i periodi da parte delle ditte appaltatrici, ma, a volte, anche questo è di poco aiuto nel caso che la disinfezione non venga anche effettuata negli edifici del circondario: certo che avere fatto effettuare la derattizzazione periodica nel palazzo ci protegge, ma si corre lo stesso il rischio che le blatte, provenienti da locali vicini non bonificati, entrino dall’esterno. Sono comunque di uso comune alcune soluzioni per prevenire l’arrivo delle blatte.

Leggi di più “LE BLATTE”

Vota

Le Zanzare

La zanzara (il nome è onomatopeico) è l’unico insetto, insieme ai tafani ematofagi, a nutrirsi di sangue, sia umano che animale ed è la creatura più letale del pianeta. Causa più morti di qualsiasi altro animale, attraverso la malaria, la febbre dengue, la febbre gialla, l’encefalite e la chikunguny.

Leggi di più “Le Zanzare”

Vota

Le formiche

Diversi metodi per allontanare le formiche suggeriscono di preparare impasti con miele e bicarbonato o addirittura di versare sulle formiche acqua bollente: ma non è necessario! Grazie a semplici rimedi naturali puoi eliminare le formiche da casa in modo altrettanto efficace. Ecco il primo ingrediente utile. Sai che l’aceto è un repellente naturale? Usa un contenitore spray, dove verserai aceto da spruzzare in direzione di angoli e davanzali infestati dalle formiche. Nonostante l’aceto si asciughi rapidamente, rimarrà un odore penetrante e insopportabile per le formiche.

Leggi di più “Le formiche”

Le formiche
5 (100%) 2 votes