invasione-topi-derattizzazione-ecosistem-napoli

Invasione topi !

Ormai i topi hanno invaso le nostre città, le nostre cantine, le nostre case.
I topi si riproducono talmente rapidamente (una femmina può partorire 6-7 volte l’anno generando da tre a sette feti ogni volta) che non è pensabile possano scomparire del tutto,
poiché nel mondo, in qualche parte nascosta, una femmina certamente riuscirebbe a sopravvivere.
La capacità di una topa di riprodursi anche da sola, consente a un solo esemplare di ripopolare un ambiente anche senza la presenza del maschio.
Infatti, la topa, previdente, quando si accoppia, mette da parte sempre un po’ di seme, per poi utilizzarlo in mancanza di un partner.
Una ratta va in calore per 4-6 ore circa, ogni 3-4 giorni, la gestazione dura di solito 22 giorni.
Il parto dà alla luce una media di 8-12 cuccioli, che però possono arrivare in casi eccezionali fino a 24.
Il calore immediatamente successivo al parto è fertile (significa che la ratta può restare incinta mentre sta allattando la cucciolata precedente).
L’allattamento dura circa 3 settimane abbondanti, e lo svezzamento dura 4 settimane e mezzo.
La capacità di sopravvivenza dei topi è veramente incalcolabile, riproducendosi continuamente, indipendentemente dalla stagione o dalle condizioni climatiche.
Si calcola che solo in Italia vivano cinquecento milioni di topi che consumano circa venti milioni di tonnellate di rifiuti ogni anno.
L’Italia purtroppo produce tanti di quei rifiuti, che i nostri amici hanno sempre di che saziarsi, si cibano praticamente di tutto.
Il topo è l’animale che in natura, grazie alla sua resistenza, “intelligenza” e senso della comunità,
riesce a sopravvivere nelle condizioni più estreme, infatti è in grado di:
– Vivere in qualunque clima, a temperature dai – 40° C sino a + 60° C
– Apprendere e comunicare ai suoi consimili le informazioni ottenute e le proprie esperienze
– Trasmettere geneticamente le resistenze acquisite alle generazioni future che nascono immunizzate
– Riprodursi a velocità sbalorditiva in qualsiasi condizione climatica
– Ritenere lo sperma, così la femmina può ingravidarsi da sola quando serve
– Sopravvivere e adattarsi a quasi tutti i veleni esistenti
– Sopportare tutte le radiazioni, persino quelle nucleari
– Rimanere illeso anche dopo gravi traumi fisici (come il cadere dal quinto piano)
– Superare shock elettrici fino a 220 volt per sessanta secondi
– Nutrirsi di qualsiasi sostanza organica disponibile
– Bere anche acqua inquinata o acqua di mare
– Essere immune alla maggior parte delle infezioni
– Intrufolarsi in aperture poco più grandi di una moneta da 10 centesimi
– Rodere materiali duri come il calcestruzzo, il piombo o il ferro
– Risalire lungo pareti verticali
– Nuotare senza sosta per quasi un chilometro
– Restare in vita anche dopo essere rimasto in acqua per tre giorni
– Prosperare anche nelle miniere di carbone a 600 metri sotto terra
Quindi se hai il minimo dubbio di avere topi in casa, non aspettare, contatta Ecosistem!

Vota