DERATTIZZAZIONE ECOLOGICA

La derattizzazione ecologica concentra la lotta contro numerose specie di roditori che possono essere causa di black out per la voracità con cui aggrediscono i rivestimenti dei cavi elettrici. Inoltre i roditori possono essere portatori di gravi malattie infettive e trasmettere all'uomo ed agli animali domestici germi patogeni anche mortali.
Il primo elemento di cui si deve tener conto nell’intraprendere una lotta contro i roditori è il vantaggio che ci offrono palesando la loro presenza con numerose tracce: escrementi innanzitutto ma anche danni alle strutture e cose, tane a volte anche di notevoli dimensioni ed odori. Ad una prima analisi, già dalla quantità più o meno elevata di queste si può stabilire l’entità dell’infestazione, ossia se la loro presenza nell’ambiente in esame è massiccia o meno.
L’esperienza accumulata negli anni sul territorio della Campania e di Napoli ci ha permesso di effettuare la derattizzazione ecologica contro topi e ratti solo ed esclusivamente mediante l’ausilio di contenitori di sicurezza, ovvero “mangiatoie” all’interno delle quali vengono introdotte le esche derattizzanti.

La derattizzazione ecologica con il metodo Ekomille è un sistema di cattura continua e multipla, composto da una struttura in materiale plastico, che viene fissato al suolo dal nostro personale specializzato, e poi racchiusa in una seconda struttura in legno e metallo, ermeticamente chiusa, all’interno del quale viene inserita l’esca, anch’essa composta da materiale naturale (semplici semi di girasole). L’animale viene attratto dall’odore di sostanze naturali, in un ambiente ove si sente sicuro e a proprio agio.

 

Questo stimola l’animale a lasciare ai suoi simili segnali positivi, tramite urina, escrementi, saliva, avanzi di semi; tracce che rassicurano gli animali presenti, permettendone la cattura continua e immediata. L'animale infatti viene attirato salendo nella parte superiore della struttura, dotato di sistema basculante, e cade all’interno dove è contenuta una soluzione di acqua e formalina (che ne permette la conservazione). In questo modo i roditori vengono intrappolati senza l’uso di sostanze chimiche nocive.

 

Questo semplicissimo sistema, permette di catturare in modo efficace i roditori, permettendo loro di entrare all’interno dell’impianto ed impedendone la fuga. In questo modo i topi ed i ratti vengono intrappolati senza il fastidio, presente con i tradizionali sistemi di derattizzazione chimica, di trovare carcasse di topi o ratti nell’ambiente in cui abitiamo o lavoriamo.

La struttura di Ekomille, inoltre, non richiede alcuna manutenzione da parte vostra ma è totalmente gestita dal nostro personale, che provvederà al montaggio, all’inserimento dell’esca naturale ed allo svuotamento da carcasse di animali racchiusi all’interno dell’impianto.

 

 

 

 

Vantaggi

La Derattizzazione

La derattizzazione ecologica ha vantaggi come: - lgiene (assenza totale di sostanze tossiche, assenza totale di trattamento ai semi presenti, disinfezione degli animali catturati, con l’uso di disinfettante ecologico, a base di sali quaternari); - Ecologicità (rispetto dell’ambiente con una selezione certa degli animali catturati); - Prevenzione (cattura degli eventuali nuovi arrivi dalle zone circostanti, non ancora derattizzate). Ma ha anche i suoi limiti: - Necessità di controllo costante; - L'Ekomille va posizionato in un punto di passaggio per il topo; - Poco adatto nelle grandi aziende, in quanto di piccola capienza.

Sistemi Tradizionali

La Derattizzazione

Inoltre per chi preferisce utilizzare i sistemi tradizionali la Ecosistem utilizza altre tipologie di disinfestazioni: - La lotta meccanica prevede la sapiente diffusione nell'ambiente interessato, di trappole atte alla cattura di roditori tra cui collanti di vario genere, trappole a cattura multipla e trappole a scatto. Naturalmente la scelta della trappola più adatta, avviene a seguito di attenti sopralluoghi da parte dei nostri esperti, atti a verificare la specie infestante, l'entità dell'infestazione, i luoghi d'accesso utilizzati e le aree più frequentate dai roditori. - La lotta con ultrasuoni o infrasuoni sfrutta una proprietà fondamentale per la sopravvivenza del topo e di altri roditori: le elevate capacità uditive. I topi riescono a percepire onde sonore ad alta frequenza, impercettibili per l’orecchio umano, grazie a queste capacità riescono a muoversi anche al buio, a memorizzare percorsi, a cercare cibo ed a mantenersi lontani da possibili predatori. I diffusori ad ultrasuoni emettono vibrazioni acustiche alla frequenza di 15,6 KHz che sono particolarmente fastidiosi per topi ma non sono affatto pericolosi per gli esseri umani e per gli animali domestici o da cortile. - La lotta chimica prevede lo spargimento di esche avvelenate negli appositi contenitori in modo da essere accessibili esclusivamente ai roditori, mantenendo quindi alto il livello di sicurezza per la salute di persone e degli altri animali domestici. I prodotti utilizzati sono attentamente selezionati per essere efficaci in pochi trattamenti e diffusi secondo criteri volti ad abbattere la resistenza dell’animale al principio attivo utilizzato e la reticenza dello stesso ad avvicinarsi all’area trattata. L'effetto tossico si manifesta in 4 giorni dal posizionamento delle esche e si esaurisce entro un periodo di circa 11 giorni.